Cappotti

Qualunque sia la sua foggia, il cappotto regna sovrano nel guardaroba maschile, senza mai dimenticare le sue origini, che raccontano la Storia e le storie degli uomini che l’hanno indossato.

Storie di uomini raffinati come quella narrata dal Chesterfield, ideato dal sesto conte di Chesterfield, un dandy della cerchia di Lord Byron. Era il 1830 e la moda maschile in terra d’Albione prevedeva il morning coat (tight) o il frock coat (finanziera) da indossare sia all’aperto che al chiuso: un vero gentiluomo non si sarebbe mai tolto la giacca in pubblico. Il conte fece realizzare al suo sarto una sorta di giacca allungata, da indossare sopra l’abito e da poter togliere una volta varcata la soglia. Bottoni nascosti da un fondone, maniche a giro abbottonate, alto spacco centrale, tasche orizzontali e taschino al petto: ancor oggi il Chesterfield è il cappotto da città per eccellenza.

Di uomini rustici ci parla l’Ulster, che prende il nome dalla provincia irlandese i cui abitanti indossavano ampi cappotti, lunghi fin sotto il ginocchio: è allacciato a doppiopetto, ha tasche a bustina e maniche con risvolto paramani. Marziale, imponente.

Di uomini valorosi racconta il Montgomery: l’eroe di El Alamein, il generale Bernard Law Montgomery, nella campagna d’Africa prese ad indossare il Duffle Coat, il cui nome ricordava la cittadina belga di Duffel, dove si produceva una lana particolarmente ricca di lanolina, naturalmente idrorepellente. Quel giaccone, messo a punto dai pescatori belgi e poi adottato dalla Royal Navy, non lasciava passare una goccia d’acqua, non aveva bottoni che intralciassero le manovre, solo dei comodi alamari e con il suo cappuccio riparava dal vento e dall’acqua. Raggiunse fama universale addosso a quel piccolo generale che battè Rommel, tanto da rubargli il nome.

Di uomini di mare narra il Peacoat, la pesante giubba blu a doppio petto, indossata fin dal Settecento sulle navi inglesi e olandesi, perfetta per i sottufficiali e i marinai che dovevano arrampicarsi su sartie e pennoni.

E ancora il Tabarro, il Casentino, il Loden, il Crombie, il British Warm, l’Inverness, il Covert Coat, l’Havelock, il Polo Coat di tanti altri uomini ci svelano le storie … ora tocca a te raccontare la tua, scegli il tuo CAPPOTTO DA UOMO SU MISURA.

chiudi